INAIL-OT23: riduzione del tasso medio della tariffa

Pubblicato il modello di domanda per la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione per l’anno 2022 e la relativa guida alla compilazione.

Posso usufruire della riduzione del tasso le aziende che abbiano effettuato nel 2021 interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per accedere all’agevolazione, l’azienda deve presentare la domanda sul Modello esclusivamente in via telematica, attraverso la sezione Servizi Online presente sul sito www.inail.it, entro il termine del 28 febbraio 2022, insieme con tutta la documentazione a supporto della verifica da parte dell’Inail.

Il modulo di domanda articola gli interventi nelle seguenti sezioni, di seguito tutte le sezioni ed alcuni esempi per sezione:

A: PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI MORTALI (NON STRADALI)

A-1: AMBIENTI CONFINATI E/O SOSPETTI DI INQUINAMENTO

A-1.1 (P) L’azienda ha acquistato e installato permanentemente sistemi per la rilevazione e l’analisi del livello di
ossigeno e della concentrazione di gas tossici, esplosivi ed asfissianti, installati in postazione fissa negli
ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento

A-2: PREVENZIONE DEL RISCHIO DI CADUTA DALL’ALTO

A-3: SICUREZZA MACCHINE E TRATTORI

A-3.3 L’azienda ha adottato procedure lock out – tag out (LOTO) per garantire la sicurezza dell’operatore nelle fasi di pulizia, manutenzione, regolazione, riparazione e ispezione delle macchine e delle altre attrezzature di
lavoro)

A-4: PREVENZIONE DEL RISCHIO ELETTRICO

A-5: PREVENZIONE DEI RISCHI DA PUNTURE DI INSETTO

B: PREVENZIONE DEL RISCHIO STRADALE

B1 Il personale che durante l’attività lavorativa fa uso di veicoli a motore personalmente condotti ha effettuato uno specifico corso teorico-pratico di guida sicura

B-5 L’azienda ha installato, su tutti i veicoli aziendali che non ne erano già provvisti, sistemi di comunicazione per telefono cellulare dotati di dispositivi fissi con chiamata diretta vocale

C: PREVENZIONE DELLE MALATIE PROFESSIONALI

C-1: PREVENZIONE DEL RISCHIO RUMORE

C-2: PREVENZIONE DEL RISCHIO CHIMICO

C-2.2 L’azienda ha installato sistemi di aspirazione dell’aria per la riduzione della concentrazione di agenti chimici pericolosi e/o di agenti cancerogeni o mutageni presenti nei luoghi di lavoro

C-3: PREVENZIONE DEL RISCHIO RADON

C-4: PREVENZIONE DEI DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI

C-4.1 L’azienda ha realizzato un’attività di promozione della salute osteo-articolare e muscolare

C-5: PROMOZIONE DELLA SALUTE

C-5.2 L’azienda ha attuato un’attività per la prevenzione dell’uso di sostanze psicotrope o stupefacenti o dell’abuso di alcol

C-6: PREVENZIONE DEL RISCHIO MICROCLIMATICO

D: FORMAZIONE, ADDESTRAMENTO, INFORMAZIONE

D-1 L’azienda ha curato la formazione dei lavoratori stranieri sia attraverso l’organizzazione di corsi integrativi di lingua italiana comprendenti la terminologia relativa alla salute e sicurezza sul lavoro, sia attraverso l’adozione di modalità informative specifiche in tema di salute e sicurezza sul lavoro

E: GESTIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA: MISURE ORGANIZZATIVE

E-1 (P) L’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato secondo le norme UNI ISO 45001:18 o BS OHSAS 18001:07 da Organismi di certificazione accreditati per lo specifico settore presso Enti di accreditamento firmatari degli accordi di mutuo riconoscimento EA/MLA e IAF/MLA

E-13 (P) L’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di Responsabilità Sociale certificato SA 8000

F: GESTIONE DELLE EMERGENZE E DPI

F-1 L’azienda ha dotato i propri lavoratori, le cui mansioni comportano lavoro in solitario, di sistemi di rilevamento “uomo a terra”

F-6 L’azienda ove sono occupati meno di 10 lavoratori dispone del piano per la gestione dell’emergenza in caso di ncendio e ha effettuato la prova di evacuazione almeno una volta l’anno, con verifica dell’esito

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio. Per poter accedere alla riduzione del
tasso medio di tariffa è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei
loro punteggi sia pari almeno a 100.

L’Istituto individua nel campo “Documentazione ritenuta probante”, per ogni intervento, la documentazione che ritiene probante l’attuazione dello stesso nell’anno precedente quello di presentazione della domanda.
A pena di inammissibilità, entro il 28 febbraio 2022 tale documentazione deve essere presentata unitamente alla domanda, utilizzando l’apposita funzionalità disponibile nei Servizi online.

Affidati a Soluzioni per individuare le azioni mess in atto nel 2021 che ti danno diritto alla riduzione del premio INAIL