Rischio rumore

Tra i rischi a cui i lavoratori sono soggetti vi è l’esposizione al rumore.

L’obbligo di valutazione è previsto all’art.190 del D.Lgs.81/08, Titolo VIII – Capo II del D.Lgs.81/08, che precisa le misure di analisi, prevenzione e protezione da tale rischio.

L’art.181, relativo genericamente agli agenti fisici, richiede una valutazione con aggiornamento almeno quadriennale, considerando anche la possibilità di inserire una giustificazione, secondo cui la natura e l’entità dei rischi non rendono necessaria una Valutazione dei Rischi più dettagliata (Co.3).

Qualora non sia possibile considerare il livello di esposizione non differente da quello della vita quotidiana, si procede ad una valutazione strumentale del rumore secondo la procedura riportata nella norma UNI EN ISO 9612:2011 – Determination of occupational noise exposure.

Soluzioni valuta il rischio da esposizione al rumore durante il lavoro.

 

Il metodo adottato è il seguente:

  1. Verifica strumentale
  • misura dei livelli di pressione sonora a campione nelle posizioni o aree di lavoro ricorrenti;
  • la procedura strumentale prevede l’impiego di strumentazione in tempo reale con precisione di tipo 1, memorizzazione e successiva analisi su PC;
  • i tempi di integrazione dei livelli equivalenti saranno scelti in funzione delle condizioni operative.
  1. Calcolo dell’esposizione
  • calcolo dell’esposizione personale per mansione in funzione dei dati statistici di permanenza degli addetti ai reparti, dichiarati dal Cliente, ed in funzione di eventuali protettori individuali;
  • calcolo dell’attenuazione necessaria di eventuali protettori individuali o verifica della rispondenza di quelli in dotazione;
  • i risultati saranno riportati in una relazione tecnica.

A corredo di tale attività, su richiesta, Soluzioni offre:

  • assistenza nella scelta, uso e gestione dei DPI, con fornitura di modelli di consegna;
  • procedure operative ad hoc snelle e facilmente applicabili;
  • formazione sulle procedure stesse (RSPP, ASPP, Dirigenti, Preposti, Lavoratori);
  • formazione sulla prevenzione del rischio (RSPP, ASPP, Dirigenti, Preposti, Lavoratori);
  • formazione per la redazione di procedure (RSPP, ASPP, Dirigenti, Preposti, Lavoratori);
  • audit legislativo;
  • audit di verifica della corretta applicazione delle procedure.

Normativa di riferimento:

  • Rischio rumore
  • D.Lgs. 81/08 Titolo VIII Capo II – Norma ISO 1999:1990

 

La valutazione del rischio da esposizione al rumore ha una scadenza?