Rischio movimentazione manuale dei carichi

Rischio Movimentazione Manuale dei Carichi: Sollevamento e trasporto – Traino e spinta – Movimenti ripetuti

D.Lgs 81/08 Titolo VI Capo I – Norma UNI EN ISO 11228

Il Titolo VI del D.Lgs 81/08 richiede che il datore di lavoro consideri anche i rischi derivanti dalla movimentazione manuale dei carichi (sollevamento, spostamento e deposizione di carichi) , che comportano per i lavoratori rischi da sovraccarico biomeccanico, ad esempio lesioni dorso-lombari.

 

L’articolo 168 identifica gli obblighi specifici del datore di lavoro delineando una precisa strategia di azioni:

  • evitare la necessità di una movimentazione manuale dei carichi
  • qualora non sia possibile, ridurre il rischio ed infine, valutare il rischio.

 

Soluzioni assiste il Datore di Lavoro nell’analisi di alternative alla movimentazione manuale dei carichi, per eliminare o ridurre il rischio.

La valutazione del rischio di movimentazione manuale dei carichi quindi è preceduta dalla strategia sopra descritta e comprende le caratteristiche, la durata e la frequenza.

La valutazione del rischio è indicizzata così come indicato dalle norme tecniche della serie ISO 1122:

  • ISO 11228- 1: Sollevamento e trasporto
  • ISO 11228- 2: Spinta e Traino
  • ISO 11228- 3: Movimenti Ripetuti

 

Per fare ciò ci avvaliamo:

  • di quanto sancito dalla normativa vigente;
  • del nostro approccio pragmatico e di ricerca di soluzioni;
  • di vari modelli applicati.

 

A corredo di tale attività, su richiesta, offriamo:

  • procedure operative ad hoc snelle e facilmente applicabili
  • formazione sulle procedure stesse (RSPP, ASPP, Dirigenti, Preposti, Lavoratori)
  • formazione sulla prevenzione del rischio (RSPP, ASPP, Dirigenti, Preposti, Lavoratori)
  • formazione per la redazione di procedure (RSPP, ASPP, Dirigenti, Preposti, Lavoratori)
  • audit legislativo
  • audit di verifica della corretta applicazione delle procedure