Rischio lavoro in quota e ponteggi

Rischio di caduta – lavori in quota (ponteggi, scale, trabattelli, coperture, PLE strutture fisse, accesso in quota, sistemi di accesso e posizionamento mediante funi nei lavori in quota).

 

L’art. 107 del D.Lgs.81/08 definisce il lavoro in quota l’attività lavorativa che espone un lavoratore ad un rischio di caduta da una quota posta ad altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile. Nei lavori in quota dove non sono state attuate misure di protezione collettiva è necessario che i lavoratori utilizzino sistemi di protezione idonei.

 

Soluzioni effettua la Valutazione del Rischio di caduta dall’alto. Come?

  • classificazione degli ambienti e delle attività nel ciclo produttivo che presentano o possono presentare il rischio di caduta dall’alto;
  • interviste a preposti e lavoratori al fine di avere un riscontro diretto sulla mappatura di tutte le attività e di conseguenza sui rischi e delle specifiche mansioni, tenendo conto di macchine, impianti ed attrezzature;
  • analisi delle protezioni correntemente utilizzate e loro efficacia;
  • individuazione delle misure di protezione e prevenzione necessarie a ridurre il rischio il rischio di caduta.

 

Per fare ciò Soluzioni si avvale:

  • di quanto sancito dalla legislazione vigente;
  • delle linee guida e delle buone prassi di riferimento;
  • delle norme tecniche di riferimento;
  • della conoscenza della casistica inerente agli incidenti ed alle cause comuni di infortunio;
  • di personale esperto altamente specializzato.

 

Normativa di riferimento:

  • D.Lgs.81/08 art. 105;
  • D.Lgs.81/08 art. 107;
  • D.Lgs.81/08 art. 115;
  • UNI 11158:2015;
  • UNI EN 363:2008.