Direttiva Macchine

Soluzioni offre servizi nell’ambito della Direttiva Macchine (Direttiva Europea 2006/42/CE) per aziende produttrici o utilizzatrici:

  • per la certificazione o ri-certificazione delle macchine per la libera circolazione
  • per l’analisi dei rischi
  • per l’elaborazione del fascicolo tecnico e manuali d’istruzione
  • per la differenziazione dei requisiti di cogenza delle macchine in azienda
  • la messa a norma o la progettazione degli interventi necessari

 

I tecnici di Soluzioni hanno esperienza e formazione per rispondere alle esigenze più specifiche in materia di Direttiva Macchine.

 

 

Audit legislativo parco macchine

  • Censimento di macchine e attrezzature di lavoro
  • Analisi della relativa documentazione necessaria ad attestarne il grado di sicurezza
  • Analisi dello stato di conformità legislativa secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Titolo III art.70, commi 1 e 2
  • Redazione di un report che descriva le attività necessarie da intraprendere per ogni macchina per raggiungere la conformità ai sensi della Direttiva Europea 2006/42/CE (per attrezzature marcate CE) o ai sensi dell’Allegato V D.Lgs. 81/2008 (per le attrezzature non CE), con specifica degli interventi tempestivi necessari a mitigare un elevato rischio eventualmente presente (es. procedure, messa fuori servizio, formazione, ecc.)

 

Valutazione del rischio macchine

  • Valutazione delle macchine e attrezzature utilizzate e delle relative condizioni di utilizzo eseguita tramite l’analisi della documentazione e sopralluogo sul campo
  • Identificazione dei pericoli secondo i principi per la valutazione e riduzione del rischio della norma UNI EN ISO 12100:2010
  • Valutazione dei rischi specifici di ciascuna macchina in relazione alle relative modalità di utilizzo
  • Stesura del piano di miglioramento con la definizione degli interventi
  • In attesa dell’eventuale messa a norma, identificazione degli interventi tempestivi necessari a mitigare un elevato rischio eventualmente presente (es. procedure, messa fuori servizio, formazione, ecc.)

 

Attrezzature soggette a Verifiche periodiche (carriponte, ascensori, serbatoi in pressione, ecc.)

  • Identificazione impianti soggetti a verifica
  • Analisi documentazione esistente
  • Elaborazione/aggiornamento della documentazione necessaria per legge
  • Gestione rapporti con Enti di controllo
  • Assistenza durante verifica INAIL di Primo impianto
  • Esecuzione indagini spessimetriche da parte di tecnico Qualificato Livello III per serbatoi o insiemi
  • Redazione di rapporto controlli spessimetrici
  • Esecuzioni indagini cicli residui per attrezzature di sollevamento
  • Esecuzioni indagini specifiche tecniche per altre le attrezzature soggette a Verifiche periodiche
  • Stesura relazione e gestione pratiche PED

 

Marcatura CE

  • Identificazione dei requisiti di prodotto applicabili.
  • Analisi del rischio secondo la UNI EN ISO 12100:2010
  • Assistenza alla progettazione di soluzioni tecniche e progettuali per il raggiungimento dell’adeguato livello di sicurezza della macchina
  • Assistenza nell’esecuzione di lavori di adeguamento individuati per raggiungimento l’adeguato livello di sicurezza della macchina
  • Redazione del fascicolo tecnico
  • Redazione del manuale di istruzioni
  • Predisposizione della Dichiarazione di conformità CE

 

Gestione macchine

Implementazione di un sistema per gestire il parco macchine aziendale mediante:

  • Supporto “a monte”, ovvero dalla fase di acquisto di macchine e attrezzature (es. presenza di marcatura CE, rispondenza alle norme tecniche di prodotto, adeguato livello di sicurezza ed ergonomia)
  • Redazione di procedure di utilizzo o di intervento in fase di manutenzione
  • Creazione di strumenti per il mantenimento dell’adeguato livello di sicurezza: procedure, formazione sui rischi residui, modulistica
  • Supporto negli aggiornamenti (revamping) o sostituzioni nel parco macchine tramite l’identificazione di particolari criticità e quantificazione del rischio specifico

Formazione

  • Soluzioni eroga formazione personalizzata sull’utilizzo in sicurezza di macchine e attrezzature, sulle relative procedure e istruzioni operative, sulla Direttiva Macchine (Direttiva Europea 2006/42/CE).

La formazione è progettata ad hoc per il cliente ed erogata presso la sede del cliente.

I Docenti-Formatori sono in possesso dei requisiti di cui al DM 6/3/2006.

La formazione può essere effettuata ai fini dell’aggiornamento dei lavoratori ai sensi dell’art.37 D.Lgs. 81/08 e dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11.

La formazione può essere erogata in lingua inglese.