AUA – Autorizzazione Unica Ambientale

L’Autorizzazione Unica Ambientale è il provvedimento (D.p.r. 13 marzo 2013, n. 59) che incorpora in un unico titolo diverse autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore:

  • l’autorizzazione agli scarichi;
  • la comunicazione per l’utilizzo delle acque reflue;
  • l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera;
  • la documentazione previsionale di impatto acustico;
  • l’autorizzazione all’uso di fanghi ottenuti da depurazione in agricoltura;
  • la comunicazione sullo smaltimento/recupero dei rifiuti.

L’Autorizzazione Unica Ambientale ha una durata di 15 anni decorrenti dalla data di rilascio da parte del SUAP – Sportello Unico per le Attività Produttive. Il rinnovo deve essere chiesto almeno 6 mesi prima della scadenza dell’AUA.

Chi è esonerato dall’AUA?

Nella Regione Lombardia, sono esclusi dall’ambito di applicazione dell’AUA:

  • gli impianti soggetti ad AIA – Autorizzazione Integrata Ambientale;
  • i progetti sottoposti a VIA – Valutazione di Impatto Ambientale (art. 26 del D.gls n. 152/2006);
  • le procedure ordinarie per i rifiuti (art. 208 del D.lgs n. 152/2006);
  • gli impianti FER – Fonti Energetiche Rinnovabili (D.lgs. 387/2003);
  • le attività soggette alla direttiva «nitrati» (direttiva «nitrati» 2011/721/UE);
  • gli impianti asserviti ad attività di bonifica/MISE;
  • gli impianti di depurazione acque reflue urbane, inclusi gli impianti tecnicamente connessi (ad es. sfioratori).

Per verificare se siete soggetti all’AUA potete contattare Soluzioni.