AIA – Autorizzazione Integrata Ambientale

L’AIA – Autorizzazione Integrata Ambientale – è l’autorizzazione di cui necessitano alcune aziende per uniformarsi ai principi di IPPC – Integrated Pollution Prevention and Control – dettati dalla Comunità Europea a partire dal 1996.

Il nostro personale qualificato assiste le aziende Clienti nella predisposizione ed invio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Chi deve richiedere l’AIA?

In base al D.Lgs 46/2014, che ha ampliato il campo di applicazione dell’AIA rispetto al precedente D.Lgs.152/06, le attività soggette sono:

Comparto INDUSTRIA

  • Categoria punto 2 “Produzione e trasformazione dei metalli”;
  • Categoria punto 3 “Industria dei prodotti minerali”;
  • Categoria punto 4 “Industria chimica”;
  • Categoria punto 6 “Altre attività” escluse le attività di cui al punto 6.6.

Comparto RIFIUTI

  • Categoria punto 5 “Gestione dei rifiuti”.

Comparto ENERGIA

  • Categoria punto 1 “Attività energetiche”.

Comparto AGRICOLTURA

  • Categoria punto 6.6 “Allevamento intensivo di pollame o di suini”.

Per verificare se il vostro impianto rientri nel campo di applicazione dell’AIA, potete contattare Soluzioni.

Periodicità/Durata dell’AIA:

  • da 5 a 10 anni per le installazioni non in possesso di Certificazioni ambientali;
  • da 6 a 12 anni per le installazioni in possesso di Certificazione ambientale ISO 14001;
  • da 8 a 16 anni per le installazioni in possesso di registrazione EMAS.