Agenti chimici e Valori limite di esposizione professionale

A distanza di un anno, un nuovo aggiornamento per l’elenco dei valori indicativi di esposizione professionale contenuti nel Testo Unico Salute e Sicurezza.

Il Ministero del Lavoro ha provveduto con Decreto ministeriale del 18 maggio 2021 a sostituire l’Allegato XXXVIII (Valori limite di esposizione professionale) al D.Lgs. n. 81/2008, aggiornandone il contenuto in conformità della direttiva 2019/1831/UE.

La Direttiva definisce il V° elenco di valori limite indicativi di esposizione professionale per gli agenti chimici, in attuazione della direttiva 98/24/CE del Consiglio, e modifica la direttiva 2000/39/CE della Commissione.

Con Decreto interministeriale del 2 maggio 2020, il Ministero aveva recepito la direttiva 2017/164/UE della Commissione del 31 gennaio 2017, che definiva il IV elenco di valori indicativi di esposizione professionale.

Cos’è il Valore limite di esposizione?

Per «valore limite di esposizione professionale» si intende, se non diversamente specificato, il limite della concentrazione media ponderata nel tempo di un agente chimico nell’aria all’interno della zona di respirazione di un lavoratore in relazione ad un periodo di riferimento specificato.

I valori limite indicativi dell’esposizione professionale sono elaborati dallo SCOEL (Comitato scientifico sui valori limite di esposizione professionale) in base a considerazioni sanitarie a partire dai dati scientifici più recenti e sono adottati dalla Commissione tenendo conto della disponibilità di tecniche di misurazione.

Costituiscono valori soglia di esposizione al di sotto dei quali non sono previsti, in genere, effetti negativi per ogni agente chimico dato dopo un’esposizione, di breve durata o giornaliera, nell’arco della vita lavorativa. Rappresentano obiettivi dell’Unione elaborati per aiutare i datori di lavoro a determinare e valutare i rischi e a mettere in atto misure di prevenzione e di protezione in conformità alla direttiva 98/24/CE.

Leggi anche sempre da questo blog:

Rischi derivanti dell’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni del 17 febbraio 2021.